Rimani sempre aggiornato sulle notizie di siniscolanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

2 giugno 1946, vittoria monarchica e democristiana a Siniscola

| di Mauro Piredda
| Categoria: Storia
STAMPA

70 anni fa si tenne il Referendum istituzionale che chiamò i cittadini dello stato italiano a scegliere tra la monarchia e la repubblica. Il dato sardo, con una maggioranza a favore del mantenimento dello status quo, venne confermato anche a Siniscola. Su 2340 voti validi 1424 croci furono poste accanto al contrassegno raffigurante lo scudo sabaudo; 916 i siniscolesi che non volevano più saperne di essere sudditi di un re (dati forniti dal Prof. Vittorio Sella). Contestualmente al referendum si tennero le elezioni per l'Assemblea costituente. Questi i risultati (dal sito del ministero dell'Interno):

  1. Democrazia Cristiana 1446 voti (61,66%)
  2. Partito sardo d'Azione 616 (26,27%)
  3. Partito socialista italiano di Unità proletaria 97 (4,14%)
  4. Partito comunista italiano 51 (2,17%)
  5. Fronte dell'Uomo qualunque 46 (1,96%)
  6. Lega sarda 44 (1,88%)
  7. Unione democratica nazionale 29 (1,24%)
  8. Movimento unionista italiano 16 (0,68%)

Mauro Piredda

Contatti

redazione@siniscolanotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK