Rimani sempre aggiornato sulle notizie di siniscolanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Consorzio di bonifica della Sardegna centrale: «Cartelle più leggere e acqua a sufficienza»

| di Fonte: Ufficio stampa CBSC
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Dopo la stagione horribilis dello scorso anno con un autunno al secco a causa della siccità, quest’anno, grazie alle abbondanti precipitazioni dei mesi scorsi e alla programmazione del Consorzio di bonifica della Sardegna centrale, si stanno creando i migliori presupposti per una tranquilla stagione irrigua e turistica. In arrivo anche delle cartelle più leggere sulle quote fisse e ordinarie grazie all’accordo sottoscritto in Regione per agevolare le aziende penalizzate dalla siccità dello scorso anno.

Lo annuncia il presidente del Consorzio di Bonifica della Sardegna centrale Ambrogio Guiso che insieme al Consiglio di amministrazione ed in stretta collaborazione con l’Enas e il reparto idrografico sono a lavoro per programmare la nuova stagione.

“Abbiamo già deliberato, in anticipo rispetto al passato – annuncia il presidente –, per l’assunzione di 10 operai per 8 mesi e per revisionare tutti i mezzi a nostra disposizione per garantire la migliore e celere assistenza ai nostri soci. Siamo pronti anche per i prevedibili disagi che deriveranno da una tubazione vecchia e obsoleta, e garantiamo interventi immediati”.

La stagione irrigua comincerà il 1 aprile per concludersi il 30 settembre. “Stiamo programmando degli incontri con tutti i soci – annuncia il presidente del Consorzio Ambrogio Guiso -. Vogliamo avere un quadro dettagliato sulle produzioni e organizzarci insieme per garantire a tutti l’acqua evitando sprechi. E’ fondamentale – precisa – senso di responsabilità da parte di tutti, del Consorzio che deve dare certezze e da parte dei soci che dovranno attenersi agli accordi e non sforare con l’utilizzo dell’acqua”.

La situazione più difficile è sicuramente quella del Maccheronis dove si ha il consumo più alto, in quanto il 35% dell’acqua è destinata ad uso potabile e dove, a differenza degli altri comparti l’acqua è sempre in rete. “Contiamo nel senso di responsabilità di tutti – è la raccomandazione di Guiso -. L’acqua c’è ma non va sprecata. Per questo serve una programmazione precisa ed un utilizzo parsimonioso”.

L’altra importante novità annunciata dal presidente del Consorzio di Bonifica della Sardegna centrale sono le agevolazioni che arriveranno in cartella. "Riguardano tutti i soci del Consorzio per quanto concerne la quota fissa, mentre i soci dell'alta Baronia avranno benefici anche per quella ordinaria in quanto più penalizzati dalla siccità".


 

Fonte: Ufficio stampa CBSC

Contatti

redazione@siniscolanotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK