Rimani sempre aggiornato sulle notizie di siniscolanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Porto La Caletta, il Consiglio comunale di Posada riapre la discussione

Previsti finanziamenti, aumentate le tariffe ormeggi, risparmio di 35mila euro sulle concessioni stradali, ipotizzata l'assunzione di un manager

| di Mauro Piredda
| Categoria: Attualità
STAMPA

Durante il Consiglio comunale di Posada, in sede di discussione del Dup e del Bilancio di previsione, l'esponente dell'opposizione Giorgio Fresu ha sollecitato la Giunta Tola a intervenire sulla questione del porto di La Caletta. «Quando il sindaco parla della ricerca di entrate straordinarie, il pensiero corre velocissimamente verso il porto. Abbiamo una ricchezza straordinaria rispetto ad altri Comuni ma stiamo continuando a temporeggiare. Serve un confronto con Siniscola, dobbiamo capire cosa entra nelle nostre casse».

Sulla questione è intervenuto il primo cittadino Roberto Tola. «Io e il sindaco di Siniscola abbiamo avuto stamane (mercoledì, Ndr) un incontro con l'assessore dei Lavori Pubblici Maninchedda, pare che ci siano possibilità di ulteriori finanziamenti che ci serviranno per mettere in sicurezza la struttura. Non mancano infatti le note inviateci dalla Capitaneria di porto in tal senso, per i pontili, per l'impianto elettrico o per altre questioni». Citata anche la necessità del piano regolatore: «Dobbiamo rispondere alle esigenze degli imprenditori».

«Sempre sul porto – ha proseguito Tola – abbiamo ritoccato le tariffe annuali con un aumento medio del 25% in quanto dal 2008 non sono mai state modificate. In merito alle concessioni sulle strade abbiamo avuto un incontro con il Demanio, due settimane fa. Abbiamo chiesto una modifica che ci permetterà di risparmiare 35mila euro l’anno per il canone. Non pagheremo più 100mila ma 65mila euro e con quelle 35mila euro possiamo potenziare i servizi H24 sul porto, pagando gli stipendi dei ragazzi che ci lavorano».

Individuata anche la possibilità di assumere una figura manageriale per la gestione dell'infrastruttura portuale: «Con il Comune di Siniscola stiamo ragionando sull'opportunità di un manager retribuito che possa mettere il tutto a sistema».

Previsto anche un Consiglio comunale congiunto.

Durante l'incontro con Maninchedda sarebbe emersa la possibilità dell'utilizzo di un residuo di 450mila euro relativo a precedenti lavori di sistemazione.

Mauro Piredda

Contatti

redazione@siniscolanotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK