Rimani sempre aggiornato sulle notizie di siniscolanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Luigi Flori sul turismo regionale: «La Sardegna è sempre troppo cara»

nota congiunta di Fd’I-An insieme a Maurizio Cadau, vicesindaco di Belvì

| di Gianfranca Orunesu
| Categoria: Attualità
STAMPA

Luigi Flori, presidente del Consiglio comunale siniscolese (con trascorsi da assessore del Turismo nella Giunta guidata da Giuseppe Pipere) è intervenuto sul tema dei trasporti attraverso una nota della sua organizzazione politica, Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale, redatta insieme a Maurizio Cadau, vicesindaco di Belvì. Entrambi gli esponenti del partito di destra muovono dall’imminente G7 dei trasporti che si terrà in Sardegna per poi criticare l’operato della Regione sulla questione.

«Dopo aver sentito parlare per troppe volte di una nuova politica dei trasporti – queste le parole di Flori –, dopo aver sperato che, come cittadini italiani, anche noi sardi potevamo avere la possibilità di poterci muovere liberamente e a costi contenuti, prendiamo atto che anche per questa stagione promesse e speranze sono andate perse. Prendiamo atto che, nonostante il turismo possa essere la principale fonte di reddito per l'intera regione, nulla o quasi è stato fatto per favorirlo».

Secondo Flori, «favorire una politica dei prezzi contenuti favorirebbe, ad esempio, l'allargamento della stagione che purtroppo, al momento, è ridotta al massimo a 50/60 giorni di afflusso. Molti dei giovani che oggi vanno via in cerca di fortuna, potrebbero rimanere perché soddisfatti nelle loro esigenze lavorative».

Citati dall’esponente siniscolese di Fd’I-An «investimenti in favore della mobilità più o meno fantasiosi» (l’hyperloop Cagliari-Bastia, Ndr) che sarebbero «il segno evidente di come la Regione Sardegna, con i suoi rappresentanti, sia distante dal risolvere il problema. Se raggiungere la nostra isola per due persone con auto al seguito, a un costo di 700 euro, significa attrarre turisti, allora non appena finiranno le "disgrazie altrui" saremo destinati al declino. La Sardegna, per via del suo inestimabile valore ambientale, culturale enogastronomico etc. è sicuramente la meta più gradita e ambita da tantissimi turisti ma purtroppo tale gradimento non basta per farli arrivare. È sempre troppo cara».

Gianfranca Orunesu

Contatti

redazione@siniscolanotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK