Rimani sempre aggiornato sulle notizie di siniscolanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Tepilora e programmazione, centrosinistra e indipendenti: «Continuità amministrativa della nuova Giunta»

| di Mauro Piredda
| Categoria: Attualità
STAMPA
2017

A pochi giorni dalla firma del protocollo di intesa “Tepilora patrimonio accessibile a tutti”, relativo al progetto di sviluppo dell’area di rilevanza strategica, le forze politiche che hanno sostenuto la precedente Giunta comunale hanno parlato di «tentativi di appropriazione indebita di programmi e attività» da parte della nuova compagine governativa. «Ricordiamo – è quanto si legge nel comunicato – che il Piano di rilancio del nuorese è la continuazione dell’Accordo di programma avviato nel 2012 su iniziativa programmatica della Giunta Celentano, poi trasferito a livello provinciale, e che fu sottoscritto già con la Giunta Cappellacci, poi ereditato da Pigliaru. Si tratta di finanziamenti che derivano da una programmazione che hanno una paternità politica, anche perché vicesindaco e sindaco – prosegue la nota – si sono sempre schierati sul versante opposto».

Ribadendo che «a prescindere da tutto questo, l’importante è che la comunità di Siniscola possa effettivamente beneficiare di tali importanti risorse finanziare per lo sviluppo del territorio», Pd, Psi e indipendenti hanno elencato una serie di dati: «I 3 milioni di euro per il Porto turistico di La Caletta portano da anni la sigla dei Comuni interessati, così pure il finanziamento di 1,2 milioni per l’Adsl delle zone industriali di Siniscola e Pratosardo, e i 3,5 milioni dello svincolo di Pratosardo, ritenute infrastrutture strategiche per il territorio provinciale. Sul porto, gli ulteriori 400mila euro sono relativi a un residuo di progetto di importo complessivo di 1,2 milioni di euro per la costruzione delle nuove banchine già realizzate, e di cui ne fu richiesto, nell’ambito dell’Accordo di programma quadro Regione/ministero, l’accreditamento per la realizzazione dell’impianto antincendio, della sistemazione delle vecchie banchine e di altre opere».

In merito al Parco di Tepilora, nel comunicato si legge che l'ex sindaco Celentano «è firmatario del primo protocollo d’intesa, per la sua nascita e la relativa progettazione, in qualità di assessore provinciale della Giunta Deriu» e che «il Consiglio comunale di Siniscola aveva già aderito con relativa delibera consiliare». Quanto alle piste ciclabili, si legge nel documento, «è sufficiente sottolineare che anche la Giunta di centro sinistra e indipendenti aveva partecipato al bando regionale con il progetto “Mags”, che non fu finanziato dalla giunta Cappellacci per insufficienza delle risorse. È un progetto comunque del tutto attuale che prevede una rete di percorsi ciclabili che partono dal centro abitato di Siniscola per connettersi con La Caletta e di S.Lucia, in una logica di un Piano di viabilità alternativa che non isola il capoluogo Siniscola rispetto alla costa, come invece propone l'attuale amministrazione comunale. Il concetto di valorizzazione deve passare partendo dal centro abitato, dove si trova la maggior parte di residenti, oltre a quelli aggiuntivi di 6.000 turisti previsti nel Puc di Siniscola. Da questo si deduce che di quanto proclamato dal vicesindaco non c’è comunque traccia nel documento unico di programmazione, perché sono finanziamenti che non si sa quando verranno erogati».

«Per il resto – concludono Pd, Psi e indipendenti –, in assenza di una programmazione e di una visione propria, si rimarca che questa giunta, fino ad oggi ha lavorato ordinariamente, in continuità amministrativa con progetti avviati dalla passata amministrazione».

 

 

Mauro Piredda

Contatti

redazione@siniscolanotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK