Rimani sempre aggiornato sulle notizie di siniscolanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Modifiche regolamento Tari, Pipere: «Fanno seguito a principi di obiettività, equità e trasparenza»

| di Mauro Piredda
| Categoria: Attualità
STAMPA

Le modifiche al regolamento Tari approvate nell'ultimo Consiglio comunale, secondo l'assessora del Bilancio Paola Pipere, «fanno seguito a quanto l’amministrazione Farris ha intrapreso come linea di principio fin dal suo insediamento: obiettività, equità, trasparenza».

«In particolare - ha affermato Pipere - sono stati introdotti elementi di modifica nella parte delle agevolazioni rivolte alle fasce più deboli, inserendo fra le altre, anche quelle imposte dalla legge oltre che dal buon senso. Ciò deriva da un attento esame della situazione reale fatta dai servizi sociali tendente a garantire, agli ultra sessantacinquenni e ai disabili che realmente hanno uno stato di sofferenza economica, una maggiore tutela».

Secondo la titolare delle finanze locali, «con l’inserimento in regolamento del criterio del limite reddituale Isee, si è voluto dare, oltre che maggiore oggettività a tutte le esenzioni e/o agevolazioni previste, anche uno sguardo più attento e mirato alla soggettività dei singoli casi nelle nuove fasce individuate. Nello specifico - prosegue Pipere - trovano giusta tutela tutti coloro che rientrano all’interno dei criteri minimi (65 anni e Isee e 7mila euro) con detrazione del 30%, passando poi ai portatori con gravi disabilità (100% legge 104/92, articolo 3 comma 3) Isee da 12mila euro con detrazioni al 50%».

«L'amministrazione Farris - conclude Pipere - non vuole oberare i propri cittadini con maggiori imposizioni fiscali e ancora meno lo vuole fare rivolgendosi alle categorie più deboli nonostante i costi del servizio di raccolta dei rifiuti aumentino ogni anno (adeguamento ISTAT ed altro) a cui si fa fronte con fondi del proprio bilancio. In conclusione si può sicuramente dire che nonostante l’appalto capestro dei rifiuti solidi urbani (per altri 4 anni), nonostante i minori trasferimenti dello stato e della regione e una fiscalità che poco concede ai voli pindarici, questa amministrazione non ha messo le mani in tasca ai propri contribuenti lasciando praticamente invariate le imposizioni fiscali del 2018, Tari, Tasi e Ici».

Mauro Piredda

Contatti

redazione@siniscolanotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK