Rimani sempre aggiornato sulle notizie di siniscolanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Gestione dei rifiuti, accesa discussione tra la maggioranza e le opposizioni di centrosinistra

| di Mauro Piredda
| Categoria: Attualità
STAMPA

Polemica a distanza tra la maggioranza e le opposizioni di centro sinistra in merito alla gestione dei rifiuti solidi urbani. Dopo una prima critica di Pd, Leu e Pd, il sindaco Farris ha replicato chiamando in causa la precedente amministrazione.

«Riguardo al presunto malfunzionamento del servizio – ha dichiarato il primo cittadino –, credo sia necessario dare alla cittadinanza un giusto quadro della situazione, diverso da quello di chi vuole offuscare il nostro operato». «Bisogna ricordare – ha aggiunto – che un pezzo di questa minoranza, al governo nella passata amministrazione, ci ha tramandato un contratto capestro di tre milioni e 300mila euro che grava sulla testa dei cittadini siniscolesi. Un contratto esoso e pieno di problematiche che questa amministrazione ha cercato di risolvere sin dall’inizio del mandato innovando e potenziando l’organizzazione del servizio e ottimizzando le clausole. Oggi, anche a detta di tanti concittadini, i centri abitati e il nostro territorio sono più puliti e ordinati rispetto agli anni passati, con un servizio costantemente impegnato ad affrontare, purtroppo, l’incivile e irresponsabile abitudine di alcune persone, poco rispettose dell’ambiente e della salute di residenti e ospiti, di abbandonare rifiuti in luoghi non autorizzati».

Citati il potenziamento del numero dei cestini, l'utilizzo dei lavoratori del cantiere comunale e l’entrata in funzione, «dal 3 agosto», delle isole ecologiche mobili. Su quest'ultimo strumento, l'assessore Bellu si era espresso nei giorni scorsi parlando di servizio «per tutti i cittadini che si trovano nella situazione di non sapere dove conferire i loro rifiuti. Posizionata in punti strategici – aveva aggiunto l’esponente della Giunta – l'isola offre l’opportunità a tutte le persone di poter conferire qualunque tipo di rifiuto urbano differenziato e di essere assistiti da un operatore».

Questi gli orari: «dalle 14 alle 17 a S’Ena e sa Chitta ” e “sa Petra Ruia” a giorni alterni dal lunedì alla domenica; tutti i giorni della settimana dalle ore 17 alle ore 20 a La Caletta presso la rotonda all’ingresso dalla Sp3».

Secondo Pd, Psi, LeU e indipendenti della coalizione, «il sindaco, ormai arroccato sulle sue solite bugie, continua a diffondere notizie false e tendenziose».

Dopo aver ricordato i livelli di raccolta differenziata ottenuti nel quinquennio Celentano («al Comune di Siniscola – ribadiscono – fu assegnato il premio nazionale di “Comune Riciclone d’Italia”, per cui l’amministrazione precedente non può che aver trasmesso “buone prassi” a quella attuale»), gli esponenti del centrosinistra hanno citato alcune cifre: «L’appalto dei rifiuti - si legge nella nota - da diversi anni è pari al costo di 2,8 milioni e non di 3,3 milioni di euro annui, come falsamente affermato. La giunta Celentano, a seguito di impegni assunti con la popolazione, rimodulò effettivamente l’intero servizio, riducendo la Tarsu di circa il 25% a favore dei cittadini».

Sul fronte delle frequenze dei ritiri, prosegue il comunicato, «l’amministrazione attuale ha aumentato il numero dei giorni della settimana per il ritiro della plastica e ha ridotto da sei a tre quello dell’umido, con evidenti disagi dei cittadini e dei turisti in soggiorno presso le località balneari».

Critiche anche in merito allo spazzamento delle strade urbane: «Fatta salva la pulizia delle strade principali, tutte quelle laterali, sia di Siniscola che di La Caletta, non vengono regolarmente pulite ed appaiano in stato di abbandono».

In riferimento al territorio rurale «le zone più belle e ambientalmente sensibili, comprese quelle dell’area Sic, sono disseminate di rifiuti abbandonati, di cui alcuni anche pericolosi e nessuna opera di bonifica è stata eseguita a Gadu ‘e Dule, Calistri, Unnichedda, etc. Tutto ciò nonostante in alcuni di questi siti transiti il trenino per accompagnare i turisti nelle escursioni».

«Occorre meno tracotanza - conclude la nota - anziché accusare il Centrosinistra di “offuscare l’operato dell’amministrazione” per trovare ad ogni costo una giustificazione».

Mauro Piredda

Contatti

redazione@siniscolanotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK