Rimani sempre aggiornato sulle notizie di siniscolanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Asd Progetto calcio al Janna 'e Frore, Zente Nova/UpS: «Il sindaco accolga l'istanza della società per poter usufruire dello stadio Solinas»

| di Mauro Piredda
| Categoria: Sport
STAMPA

«Posizione ponziopilatesca». È con queste parole che il gruppo Zente Nova/Unione per Siniscola giudica la condotta dell'amministrazione comunale in merito alla questione legata all'utilizzo dello stadio Solinas da parte delle associazioni calcistiche. A seguito delle richieste dell'Asd Progetto calcio, gruppo di recente iscrizione all'albo comunale, il sindaco Farris ha sostenuto che la sua Giunta non può prendere una decisione «in quanto esiste una convenzione siglata tra le due società (Sporting e Montalbo, Ndr) e l'amministrazione che ci ha preceduto. E su questa dobbiamo basarci».

Per il gruppo dei consiglieri Antonio Satta e Nino Fronteddu, il Comune è invece un «attore principale della decisione»: «La Convenzione – si legge nella nota diramata - è chiara. Qualunque società voglia fruire del campo sportivo comunale per l’intero campionato deve protocollare la domanda al Comune trenta giorni prima dell’inizio della stagione calcistica. Il quale Comune, ai sensi dell’articolo 7, di concerto con la società gestore valuta l’eventuale rilascio dell’autorizzazione. La posizione assunta deve essere rivista affinchè la Giunta prenda una decisione in merito alla legittima richiesta della società Progetto Calcio, per poi confrontarsi con Sporting e Montalbo. Peraltro, è già grave che dopo un mese e mezzo dal protocollo della richiesta, la Giunta non abbia risposto e assolto un proprio dovere; quello di rispondere alle legittime istanze dei cittadini, singoli o associati».

In riferimento al consumo del sintetico («Facciamo entrare tutti? Tempo di sei mesicosì Farris - ed è rovinato»), Zente Nova/UpS sostiene che «ciò è subordinato a quanto previsto dal “Disciplinare di conduzione del campo di calcio”. Infatti, il carico orario di sopportazione del campo sintetico è quantificabile, e non saranno dieci ore la settimana concesse ai bambini del Progetto Calcio a determinarne il deterioramento».

«A tal proposito – conclude il comunicato – non fanno testo le percezioni personali del Sindaco o di chicchessia. Ciò che conta è l’art. 7 della Convenzione e il Disciplinare. Conta solo l’affermazione delle regole che, piacciano o meno, sono le linee guida da rispettare. Diversamente, rimarrebbe solo l’arbitrio e l’opportunismo politico di chi risponde a interessi altri e/o vuole lavarsene le mani. Per questo, Zente Nova – Unione per Siniscola, principalmente al sindaco e alla Giunta, chiedono il rispetto delle regole e delle relative procedure, che sono chiare e definite; convinte che da ciò si debba accogliere positivamente l’istanza della società Progetto Calcio».

 

 

 

Mauro Piredda

Contatti

redazione@siniscolanotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK