Posada, a Giovanni Piga il premio “Casteddu de sa Fae” 2015. La prossima edizione sarà intitolata a Larentu Pusceddu

| di Mauro Piredda
| Categoria: Associazioni

POSADA - Si è tenuta sabato pomeriggio la cerimonia di premiazione del concorso letterario “Casteddu de sa Fae” organizzato dall'omonima associazione e inserito all'interno della Primavera lettararia 2016. L'edizione, dedicata al giornalista Gianfranco Pintore, ha visto primeggiare il poeta e scrittore nuorese Giovanni “Jubanne” Piga con il suo romanzo “Sa vida cuada”. Nel suo intervento la sua adesione allo spirito della limba sarda comuna: «Ho scritto in nuorese – ha dichiarato l'autore – per quarant'anni. Anche questo libro era quasi tutto scritto nel mio dialetto, ma ha prevalso la volontà di lasciare un'impronta per le generazioni venture». Durante la cerimonia, moderata dall'esperto linguistico Angelo Canu (segretario del premio e revisore della conformità ortografica dell'opera premiata), sono intervenuti il sindaco Roberto Tola (annunciando il capitolo del dossier Tepilora interamente dedicato alla lingua sarda, intesa come «valore fondante dell'intero territorio»), l'artista Mimmo Bove (che ha realizzato il trofeo raffigurante il castello) e Diego Corraine, editore e presidente del premio. «Il “Casteddu de sa Fae” - ha dichiarato lo studioso orgolese – rimane il premio di riferimento per la narrativa nella nostra lingua nazionale». Non è mancato il passaggio sullo standard ortografico e sulle prospettive editoriali in sardo: «La norma scritta aiuta la letteratura e la letteratura aiuta la norma scritta». A questa edizione hanno partecipato in quattro, «ma non è facile – ha aggiunto Corraine – trovare persone capaci di scrivere in sardo e allo stesso tempo di scrivere un romanzo». L'edizione 2016 sarà intitolata a Larentu Pusceddu, vincitore del premio nel 2006 e recentemente scomparso. La cerimonia è stata chiusa dall'assessore della Cultura Annalisa Costaggiu. Nelle sue parole un breve bilancio della “Primavera letteraria” appena conclusasi e l'annuncio di una serie di iniziative per l'estate e l'autunno.

Mauro Piredda

Leggi tutti gli articoli