Rimani sempre aggiornato sulle notizie di siniscolanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Giocattoli e biscotti a La Caletta, il Natale solidale dei bambini della scuola dell'infanzia

| di Mauro Piredda
| Categoria: Attualità
STAMPA

Natale solidale alla scuola dell'infanzia di La Caletta con due laboratori di ampliamento dell’offerta formativa nelle sue tre sezioni. Il progetto, animato dal corpo docente, è iniziato nelle settimane scorse partendo da una prima riflessione sulle proprie ed altrui emozioni. «Siamo partiti da “Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare” di Luis Sepulveda – spiega l’insegnante Paola Carroni -: una storia meravigliosa per mostrare che può esistere un mondo dove sono i valori di affetto, di amicizia, di solidarietà e di rispetto ad offrire opportunità per stare insieme, crescere, vivere. Senza per questo negare la possibilità di soddisfare i propri bisogni, i propri interessi e il diritto a essere sé stessi e ad affermarsi come persona».

Affrontato anche il tema del lavoro minorile, nella sezione B (quella dei cinquenni), attraverso la lettura di un libro sull’argomento pubblicato da Amnesty International. «Siamo approdati ad un gran bel risultato: i bambini sono tutti diversi e anche tutti uguali. A renderli uguali è il cuore carico d’amore».

Questi i due progetti scaturiti dalle conversazioni e che hanno coinvolto tutte e tre le sezioni. Il primo è “Sono io Babbo Natale”: i piccoli, consapevoli di essere molto più fortunati dei coetanei di cui hanno sentito raccontare, sceglieranno uno tra i tanti giocattoli che hanno a casa, naturalmente abbastanza nuovo, per donarlo ad un altro bambino di Siniscola. In questo saranno aiutati dai loro genitori. «Crediamo sia questo – spiegano gli insegnanti – un modo per far vivere il Natale in modo più vero ed autentico, facendo vivere ai bambini occasioni per coglierne il senso più profondo».

Il secondo progetto si chiama “Un ponte di dolcezza” insieme ai nonni «senza una famiglia che li stringa in un caldo abbraccio il giorno di Natale» (parole di una bimba di 5 anni). «L’intento è quello di rendere meno solitarie le loro feste e di insegnare ai bambini l’importanza dei nonni nella loro vita quotidiana e a prendersi cura di quelli soli o in difficoltà». In tre giornate differenti (una per sezione) e con l’aiuto di tre generose nonne, i piccoli hanno preparato dei biscotti che saranno cotti, con la collaborazione e la supervisione di cuoca Lucia, nel forno della mensa scolastica e successivamente impacchettati.

Domani la tappa finale: le volontarie e i volontari della Croce rossa arriveranno a scuola con la loro ambulanza per raccogliere i regali e i pacchetti di biscotti preparati dai bambini. «Ci teniamo a ringraziare per questo nostro Natale speciale – concludono le insegnanti – prima di tutto i bambini, che non finiscono mai di sorprenderci cogliendo sempre il senso più vero delle cose; le nonne sempre generose e disponibili; i genitori collaborativi e presenti. Infine, ma non ultimi, le volontarie ed i volontari della Croce rossa con la presidente nuorese Antonella Citzia e la nostra impareggiabile amica Stefania Cotza».

Mauro Piredda

Contatti

redazione@siniscolanotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK