Rimani sempre aggiornato sulle notizie di siniscolanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Santa Lucia, fa discutere lo scarico di acque meteoriche nella Spiaggia delle barche

| di Mauro Piredda, Gianfranca Orunesu
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

SANTA LUCIA - La spiaggia che sta a ovest  della torre aragonese è uno dei simboli del piccolo borgo litoraneo. Ma da poche ore, uno scavo e un tubo ne sanciscono un'ulteriore trasformazione: da quel condotto, le acque meteoriche prenderanno la destinazione del mare. L'obiettivo sarebbe quello di risolvere i problemi dovuti all'allagamento della via Lungomare ai piedi della pineta durante le intemperie. Il nubifragio della notte appena trascorsa, d'altronde, ha trasformato quel tratto di strada in una grande pozza. «Ma si poteva agire diversamente e senza devastare il paesaggio». È quanto sostengono alcuni cittadini, ben consapevoli di avere a che fare con un intervento che, anche quando completo, non sarà risolutivo. «Avrebbero potuto optare per una deviazione dello scarico in direzione della scogliera. Oltre all'erosione della spiaggia c'è infatti il problema delle mareggiate. Due o tre di queste e la sabbia, insieme ai ciottoli e alle alghe, lo intaserà». Il livello massimo raggiunto dalle onde in quei momenti sovrasta infatti l'intervento realizzato. «Peggio ancora: l'acqua agirà sotto, intorno e sopra il tubo continuando a scavare». Nel frattempo la forte pioggia ha già lasciato il segno con alcune pietre rotolate dentro lo scavo in prossimità dell'apertura del tubo. «Nessuno del Comune è venuto a vedere. Questa è zona matrice; non si può costruire, ma questo scempio a quanto pare è consentito». Il dissenso dei cittadini è presente anche nella rete. Dure, inoltre, le prese di posizione del comitato Salviamo Santa Lucia e di Zente Nova. Non si escludono manifestazioni pubbliche di protesta.

Mauro Piredda, Gianfranca Orunesu

Contatti

redazione@siniscolanotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK