Rimani sempre aggiornato sulle notizie di siniscolanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Imposte comunali e contenzioso con il Consorzio di bonifica: l'Amministrazione risponde alla minoranza

| di a cura della redazione
| Categoria: Comunicati Stampa
STAMPA

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato dell'Amministrazione Comunale in risposta alle opposizioni:

«A fronte del nostro impegno a non aumentare le tariffe delle tasse IUC, che ricomprende l’IMU, la TASI (Tassa sui Servizi Indivisibili) e la TARI (Tassa sui Rifiuti), attuato anche con un confronto con le organizzazioni produttive di categoria e con i rappresentanti dei consumatori, come al solito la minoranza fa sterili esternazioni polemiche che non possono incidere per nulla sulle reali necessità della popolazione vessata da tasse decise dallo Stato e  non dal Comune.
L’Amministrazione è invece concretamente impegnata sul fronte delle tasse, così che, nonostante le premesse legislative, rispetto all’anno scorso il carico delle tasse locali rimanga invariato.
Il Regolamento IUC approvato dal Consiglio Comunale va nella direzione di tenere presenti le esigenze rappresentate dai consumatori e dalle varie categorie e, nel contempo, di compiere uno sforzo notevole per fare in modo che la pressione fiscale non gravi né sulle famiglie, né sulle attività produttive.
A suo tempo, ci saremmo aspettati dall’opposizione un fronte comune contro l’introduzione da parte dello Stato della giungla impositiva rappresentata dalla TARI, TASI e IMU, pensate più per colmare il debito statale che per pagare i servizi comunali. Ma così non è stato.
L’opposizione fa finta di ignorare - ma lo sa benissimo - che mentre il Comune è impegnato a diminuire le tasse, lo Stato incamera parte del gettito derivato dalle tasse comunali.
Basti pensare: all’IMU sulle categorie D (attività produttive) che va devoluta interamente allo Stato; alla penalizzazione subita dai Comuni così detti turistici, tra i quali c’è anche il nostro, obbligati ad alimentare un Fondo di Solidarietà Comunale a beneficio di altri Comuni con oltre il 30% del gettito IMU,che vale più di 900.000,00 euro di gettito. Ai 30 centesimi a metro quadrato versati allo Stato nell’anno 2013 sulla Tassa Rifiuti.
L’opposizione fa finta di ignorare – ma lo sa benissimo perché informata in Consiglio Comunale - che la proposta di Regolamento IUC è stata presentata alle associazioni dei consumatori e alle altre associazioni produttive, con una disponibilità piena ad un confronto di merito che ha fatto giungere l’Amministrazione ad una condivisione delle scelte.
Per quanto riguarda la Tasi, non si può, chiedere una modifica di una tassa comunale, così come la prevede la legge, sapendo che non si può fare. Chi fa richieste in questo senso fa solo propaganda.
Noi, secondo le prerogative date dalla legge, siamo fermamente impegnati a contenere i costi dei servizi offerti dal Comune, ivi compresa la gestione della raccolta dei rifiuti per consentire una invarianza della relativa tariffa.
Nel regolamento IUC abbiamo previsto agevolazioni e riduzioni che possono essere concesse per: abitazioni con unico occupante; abitazioni occupate da soggetti che risiedono o hanno la dimora, per più di sei mesi all'anno, all'estero; abitazioni date in uso gratuito ai parenti in linea retta, fabbricati rurali a uso abitativo, ecc.
A questi si aggiunge, appunto, l'agevolazione mirata ai soggetti meno abbienti che hanno una ridotta capacità contributiva, misurata anche attraverso l'Isee.
L’Amministrazione è impegnata, inoltre, nell’attività di recupero e dell’emersione dell’evasione che si sta rivelando significativa perché si va verso la logica che pagando tutti si pagherà di meno.
Quanto al debito del C.B.S.C., si ribadisce che, pur rimanendo perplessi per le decisioni in sede giudiziaria, il Comune non corre alcun rischio di dissesto finanziario.
In ogni caso, è un debito che viene da lontano e che non va addebitato sicuramente a questa Amministrazione,  il comune è impegnato per chiudere  il contenzioso con il Consorzio di Bonifica quanto prima: è già stato avviato un processo transattivo che prevede il pagamento di una cifra molto inferiore e che metterà fine alle pretese dello stesso Consorzio».

a cura della redazione

Contatti

redazione@siniscolanotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK