Rimani sempre aggiornato sulle notizie di siniscolanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Due residuati bellici rinvenuti da un sub nelle acque di Capo Comino. Scatta l'ordinanza di interdizione attività nell'area coinvolta per un raggio di 0,1 Miglia nautiche

| di Gianfranca Orunesu
| Categoria: Territorio
STAMPA

Capo Comino – «Sul fondale, nella zona di mare centrata sul punto avente le coordinate geografiche lat. 40°32'.3N – Long. 009°49'.5E sono presenti due residuati bellici della lunghezza di circa quaranta centimetri, potenzialmente pericolosi per la pubblica incolumità». È quanto si evince dall'ordinanza emanata dalla Guardia Costiera di Olbia in data 3 novembre.  Gli oggetti sono stati rinvenuti nei giorni scorsi da un sub in attività di immersione ad una profondità di 15 metri. Il cittadino ha segnalato il ritrovamento ai Carabinieri di Siniscola i quali hanno chiesto l'intervento della Guardia Costiera. In attesa «di eventuale bonifica», l'area interessata è stata interdetta «alla navigazione, alla pesca, alle attività subacquee, alla balneazione e a ogni altra attività per un raggio di 0,1 Miglia nautiche». Resta inoltre da accertare la provenienza degli ordigni.

Immagine tratta dall'Ordinanza

Gianfranca Orunesu

Contatti

redazione@siniscolanotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK