Rimani sempre aggiornato sulle notizie di siniscolanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Tagli alla scuola di Sa Sedda e mamme in rivolta: interviene la Giunta

| di Gianfranca Orunesu
| Categoria: Attualità
STAMPA

Dopo i tagli del Ministero e la riduzione da due a una delle sezioni secondarie previste a Sa Sedda, causa del dirottamento di una parte degli iscritti a La Caletta, e l'accesa rivolta delle mamme, la giunta è intervenuta con delibera n. 152 dell'11 Settembre. Nella stessa dichiara <<Di esprimere pieno sostegno alle istanze dei genitori, in particolare appoggiando pienamente la richiesta di attribuzione in organico di diritto di n. 3 classi, di cui due nel plesso di “Sa Sedda”; di richiedere , all’Ufficio Scolastico Regionale, l’attivazione della ulteriore classe prima della scuola secondaria di primo grado a.s. 2013/2014 presso il plesso di “Sa Sedda”, essendo presenti tutte le con dizioni che determinano in organico di diritto l’attribuzione di n. 3 classi p rime nell’Istituto Comprensivo n. 2 di Siniscola>>. I genitori, pronti a portare avanti la battaglia sotto molteplici forme per difendere i diritti dei figli, avevano evidenziato in una petizione (inviata anche all'Amministrazione comunale) l'impossibilità di accompagnare i ragazzi e le ragazze a La Caletta (distante ben 8 km da Sa Sedda), la scelta della sede centrale di Sa Sedda (specificata anche all'atto dell'iscrizione) anche in virtù del domicilio degli studenti, sito appunto presso la stessa sede di Siniscola, nonchè l'intenzione, come forma di protesta, di non far iniziare le lezioni ai propri figli (il 16 settembre) fino all'adozione di una soluzione adeguata.

Gianfranca Orunesu

Contatti

redazione@siniscolanotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK