Partecipa a SiniscolaNotizie.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Fèminas, due giorni di arte e riflessioni

Condividi su:

Toc Toc Sardinia, con il patocinio del Comune di Siniscola, organizza una due giorni di eventi racchiusi sotto il titolo “Feminas”. L’appuntamento è fissato per domani, 22 aprile, e per la giornata successiva di sabato 23. 

La manifestazione sarà aperta alle 18.30 di domani con un incontro a più voci coordinato da Giuseppina Lutzu. Nella Casa del parco di via Piemonte (Casa Tancale) interverranno l’assessora comunale della Cultura Paola Pipere, Bastiana Madau con le sue genealogie da Marianna Bussalai a Simone de Beauvoir, Veronica Usula con la sua relazione “E se i pazzi fossero fuori” incentrata sulla «avventura artistica condivisa con donne differenti mentali»

Durante la serata sarà inoltre proiettato il film documentario “Testimonianze di donne siniscolesi” e si potrà assistere alla rappresentazione teatrale “De nois ∞” con regia di Pierangela Calzone. 

Ma “Feminas” è anche il titolo della mostra permanente dei lavori artistici di Antonella Minzoni esposti presso la Casa Pipere di via Piemonte. «La tecnica che uso – spiega Minzoni - è quella del trasferimento fotografico sul legno; è una tecnica semplice ma che amo perché posso maneggiare elementi vivi come il legno che sa assorbire le immagini, a seconda della consistenza che io do attraverso l'utilizzo di prodotti specifici. E mi piace che siano semplici e naturali, come ogni cosa dovrebbe essere»

E Minzoni, ideatrice della manifestazione, parte da una riflessione: «In un contesto generale, dove l'ordine maschile è a tutt'oggi imperante nel tessuto sociale, che ruolo ha avuto la donna sarda nella storia? Questa è la domanda che mi sono posta e che mi ha spinto verso questa ricerca. In questo percorso avremo modo di constatare che sono molte le donne di Sardegna, ognuna nella propria specificità, che si sono distinte e che si sono espresse e affrancate all'interno di un mondo a immagine e somiglianza del genere maschile»

Il giorno successivo, oltre all’esposizione permanente delle opere di Minzoni, alle 10 nella Casa Tancale, si terrà la cerimonia di premiazione delle opere poetiche partecipanti al concorso omonimo. Al contest letterario “Feminas” si poteva prendere parte con poesie inedite in sardo (con o senza rima, anche dal contenuto satirico) dedicate alla figura femminile in un massimo di 40 versi.

Condividi su:

Seguici su Facebook