Rimani sempre aggiornato sulle notizie di siniscolanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Siniscola approva il consuntivo 2012

Duri Satta e Fronteddu, Peppe Mele astenuto

| di Gianfranca Orunesu
| Categoria: Politica
STAMPA

 

SINISCOLA. Il consiglio comunale di mercoledì 26 giugno ha approvato il bilancio consuntivo alla presenza del revisore dei conti. A introdurre la discussione la relazione dell'assessore al bilancio Giuseppe Pipere per il quale il 2012 è stato un anno complesso caratterizzato dalle misure di austerità del governo Monti. Il riferimento è stato al decreto “salva-Italia” e ai tagli agli enti locali. “Siamo ancora in attesa del riordino di Imu e Tares, previste per agosto, e per questo auspichiamo collaborazione tra centro e periferia”. “La priorità – ha proseguito Pipere – è stata quella di tenere i conti in ordine: abbiamo rispettato il piano di stabilità e abbiamo chiuso con un avanzo di oltre 6 milioni di euro”. Nella conclusione della sua relazione Pipere ha invitato a prendere atto “dell'attenzione alle entrate e alle spese anche attraverso una rivisitazione dei contratti”. Subito è intervenuto il consigliere Peppe Mele che ha chiesto una relazione di tutti gli assessori. A quel punto il sindaco Rocco Celentano, non sorpreso della richiesta, ha anch'esso relazionato sullo stato dell'arte ribadendo che, dati i mancati trasferimenti regionali (3% del fondo unico) e statali (1 milione) “non possiamo assumere posizioni autonome”. I punti salienti del suo intervento sono stati i progetti di filiera e di sviluppo locale ai quali il Comune partecipa, la valorizzazione del porto (3 milioni), i servizi sociali garantiti attraverso il Plus, lo sportello pari opportunità e tutte quelle iniziative volte a alleviare le difficoltà di chi potrebbe essere espulso dalle industrie locali.

LE REAZIONI. Duri gli interventi delle opposizioni. Il consigliere Antonio Satta (Zente Nova) è subito intervenuto sul degrado presente a Siniscola e sugli sprechi conseguenti. “Per quanto riguarda il cantiere Ghirtala sono stati spesi pochi anni fa 700 mila euro per finirlo e vediamo che ogni anno se ne aggiungono altri 40 raggiungendo ormai una cifra che si aggira al milione”. E gli sprechi – partendo da una citata indagine del Sole 24 Ore – sono da collegare per Satta anche alla costruzione della nuova rotatoria in costruzione nei pressi del cimitero, che per giunta “sarà asimmetrica e quindi pericolosa”. Per Satta è opportuno inoltre pubblicareper esteso le determinazioni sul sito ufficiale, anche per non incorrere a sanzioni salate. Un attacco anche sul Poic (bandi per politiche sul lavoro): per Zente Nova il comune, presentando domanda quasi al termine avrebbe perso l'opportunità di ricevere finanziamenti (Pipere ha poi parlato di ripescaggio insieme ad altri comuni). Inspiegabile poi l'elevato capitolato mensa: “5,19 euro contro le 4,50 di Nuoro dato che ci avete spiegato che più bambini frequentano la scuola materna ed elementare e più aumenta il prezzo unitario per pasto”. Critiche all'impianto di costruzione del bilancio: “ci presentate dei valori aggregati che no ci permettono di sondare, verificare e quindi proporre. Anche per questo – basandoci sulla normativa attuale – richiediamo le credenziali di accesso al programma di contabilità”.

Per Nino Fronteddu (LiberaMente) la giunta Celentano “non fa politica, le scelte sono si ordinaria amministrazione e le relazioni presentate lo confermano”. “Rivendicare che sono stati erogati i contributi per i libri di testo – per altro c'è chi attende da due anni – conferma la natura dell'amministrazione come soggetto erogatore”. Duro attacco sull'acqua potabile: “se manca l'acqua e ci si dice – come fatto dal vicesindaco - che ciò è dovuto a un danno alla condotta del consorzio di bonifica è chiaro che alla comunità viene erogata acqua dell'irrigazione. Acqua della diga di Torpè e non di sorgente. Con tutti i danni per la salute dei cittadini”. Sul porto Fronteddu ha ricordato che oltre ad aver conquistato 3 milioni di euro “il Comune ne ha perso 17”. Inoltre “nella Tarsu 2012 vi è una 'addizionale' del 10% chiamata ex Eca che incide per oltre 300 mila euro che dovrebbero essere incassati e poi immessi nel capitolo servizi sociali. Ma non esiste quel trasferimento e mi viene il dubbio che vengano utilizzati per finalità diverse”. Durante un'interlocuzione con il revisore dei conti Fronteddu ha manifestata la volontà di fare rimborsare tale addizionale.

LE REPLICHE. Il capogruppo del Pd Piergiorgio Lapia, sostenendo l'operato della giunta, ha rimproverato all'opposizione di non saper distinguere il bilancio di previsione da quello consuntivo. Dopo una replica dell'assessore Pipere che ha parlato di 30 mila euro comunali (su 400 mila) destinate ai servizi sociali e del ripescaggio regionale per quanto riguarda i Poic, Celentano ha respinto le accuse di incapacità invitando l'opposizione a fare proposte concrete. A termine della discussione il bilancio è stato approvato con 13 voti favorevoli, 1 astenuto (Peppe Mele in contrasto con gli altri consiglieri di Idea Siniscola) e 5 contrari (tra cui Satta e Fronteddu)

Gianfranca Orunesu

Contatti

redazione@siniscolanotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK