Rimani sempre aggiornato sulle notizie di siniscolanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Primo Consiglio comunale, Farris ha giurato. «Dialogo» e «collaborazione» tra gli obiettivi della maggioranza. Zente Nova/UpS non entra in Commissione elettorale: «Nessuna garanzia sul sorteggio degli scrutatori»

Tardelli: «Il 28 incontreremo Abbanoa, chiedo alle minoranze di partecipare all'appuntamento»

| di Mauro Piredda
| Categoria: Politica
STAMPA

Pronunciati dal primo cittadino Gian Luigi Farris, i concetti di «dialogo» e di «raggiungimento del bene comune» hanno scandito i lavori della seduta consiliare di ieri pomeriggio. «Il 28 – ha dichiarato Tardelli – incontreremo Abbanoa, chiedo alle minoranze di partecipare all'appuntamento». Tali obiettivi sono stati ripresi dagli assessori Paola Fadda («Il fine unico di questo Consiglio comunale è quello di fare in modo che Siniscola si rialzi»), Marco Fadda («Non mancherà il contatto diretto fra i gruppi e con la popolazione») e Angela Bulla («Auguro la più ampia collaborazione per il bene di questo paese»).

Le minoranze, concordi su questi obiettivi di massima, hanno comunque ribadito la loro funzione di controllo e di vigilanza nei confonti dell'operato della squadra guidata da Tardelli.

«Non faremo un'opposizione inutile, percepiteci come un valore aggiunto e non come una problematica da evitare», ha dichiarato Antonio Bidoni. «La nuova maggioranza ora toccherà con mano i problemi di questa comunità, sappia ascoltarci», ha aggiunto Lucio Carta. «Superfluo dire che faremo un'opposizione costruttiva, in politica tutto è costruttivo», ha chiosato Antonio Satta.

Ribaditi «l'augurio di realizzare tutti i progetti in campo» (Franca Pau) e «l'esortazione a che tutti gli atti necessari al dibattito possano essere a completa disposizione dei consiglieri» (Nino Fronteddu).

Nella seduta di ieri, oltre al giuramento di Farris, visibilmente emozionato, e alla surroga di Gian Pietro Gusai (ora nei banchi del Palazzo civico nuorese), è stata resa pubblica la rinuncia del consigliere Bidoni alla carica di socio della costituenda società per la gestione del “Rifugio S'Adde”. Intervenuto anche Don Salvatore Orunesu: «Paolo VI prima e Francesco I dopo hanno detto che la politica fatta bene è la più alta forma di carità cristiana».

In attesa della discussione sulle linee programmatiche, maggioranza e parte delle opposizioni si sono confrontate sul quarto punto, ossia sulla nomina della Commissione elettorale. Fronteddu, richiamando gli interventi della scorsa legislatura, ha riproposto la questione dei criteri di individuazione degli scrutatori.

«Chiediamo - ha dichiarato l'esponente di Zente Nova/UpS – che si opti per il sorteggio e che si cambi rispetto alle scelte arbitrarie del passato».

«Sono certo che si troverà un accordo» ha risposto Farris. «Se oggi non ci date garanzie - ha proseguito Fronteddu - noi non faremo parte della Commissione». Intervenuto anche Marco Fadda: «Oggi non possiamo dare precise risposte, dobbiamo vedere se la normativa lo consente». Immediata una nuova replica di Fronteddu: «Chi si candida a governare il paese la normativa la deve conoscere». A supporto del suo compagno di gruppo ha preso la parola anche Antonio Satta: «Sappiamo che è un'opzione praticabile». Prima di procedere all'elezione dei componenti, l'argomento è stato chiuso da Angela Bulla: «Gian Luigi e Marco erano consiglieri, io e altri no, quindi ci piacerebbe valutare questa proposta tutti insieme».

Nella commissione, presieduta dal sindaco, entrano a far parte i consiglieri Luigi Flori (6 voti) e Franco Pau (5) per la maggioranza. Franca Pau (2 voti) è stata eletta in quota Identità e rinnovamento. Supplenti Maria Antonietta Corrias (7 voti), Decimo Congiu (4) e Bidoni (2).

 

 

 

Mauro Piredda

Contatti

redazione@siniscolanotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK