Rimani sempre aggiornato sulle notizie di siniscolanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Confronti elettorali fra candidati, Farris propone incontro il 20 «per fissare insieme date e modalità». Satta: «È da una settimana che interloquiamo, il 25 e il 27 rimangono le uniche date disponibili»

la riunione proposta da Tardelli coincide con la presentazione della lista Identità e rinnovamento che si terrà alla stessa ora in piazza del mercato

| di Mauro Piredda
| Categoria: Politica
STAMPA

«Risulta quantomeno necessario e scontato che le date relative al confronto pubblico fra i candidati alla carica di Sindaco debbano essere concordate fra tutte e quattro le liste in campo». È quanto dichiarato da Gian Luigi Farris alla luce delle due date (25 e 27 maggio) fissate per i confronti pubblici tra i candidati alla carica di sindaco.

«Non si capisce – ha aggiunto Tardelli – come mai la data del 3 giugno non vada bene per Gusai che, a suo dire, ha preso altri impegni e debbano andare bene al sottoscritto le date sparate del 25 e 27 quando, per le stesse date, sono già stati programmati, da noi, altri incontri pubblici».

Da qui la proposta di un incontro preliminare tra i rappresentanti delle quattro liste «per concordare il numero degli appuntamenti, le date, le modalità, l'individuazione del moderatore e tutti i necessari criteri per un efficace e democratico confronto».

L'indicazione di una riunione da tenersi venerdì 20, alle 19.30 presso la sala del Consiglio comunale, coincide però con la presentazione della lista Identità e rinnovamento che si terrà alla stessa ora in piazza del mercato.

«Non so a che gioco stia giocando Tardelli – ha dichiarato Antonio Satta di Zente Nova / Unione per Siniscola – dato che è da una settimana che interloquiamo, anche con lui, per trovare una proposta condivisa. Farris si è messo da subito di traverso con una proposta (quella del 3 giugno, Ndr) ritenuta da tutti irricevibile e alla fine abbiamo individuato due date, le uniche disponibili a fronte degli impegni già calendarizzati».

Per Satta «la campagna elettorale non si fa solo casa per casa: deve essere limpida e trasparente, deve coinvolgere la popolazione anche in termini di comparazione. La nostra è una proposta banale, i confronti sono un esercizio di democrazia e trasparenza e esistono da sempre. È ridicolo continuare a girarci intorno. Noi potremo anche vederci il 20, ma il 25 e il 27 rimangono».

leggi anche

 

 

 

 

Mauro Piredda

Contatti

redazione@siniscolanotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK